CONTATTACI SENZA IMPEGNO

l'esperienza e lo stile italiano sui marmi palchetti mosaici

Renove & Co. Ristruttura per  Passione

l'esperienza e lo stile italiano sui marmi palchetti mosaici

   PREVENTIVO  _BAGNO  

 

   Home       Clienti       Dicono di noi       Dove siamo      Salva Parquet    

   

 

 OFFERTE  BAGNO  


   

 info BAGNO &...   


TENDENZE & NOVITA

 

 

 

 

CONOSCERE LE PIASTRELLE &... 

 

 

 

collezioni Bisazza Home

Leonardo gres porcellanto

          Scegliere e conoscere le piastrelle

Fabbricazione
Le piastrelle di ceramica sono il risultato di un processo produttivo costituito da diverse fasi che variano in funzione del tipo di prodotto, smaltato o non smaltato, che si vuole ottenere...segue

 

 

 

  Ristruttura il tuo bagno contattateci senza impegno
     Karol arredo   bagno di lusso


Rubinetterie

 


il Box   Boccia

produzioni &

informazioni

 

 

 

Scegliere e conoscere la rubinetteria:

I rubinetti
Scegliere il rubinetto è importante a seconda del tipo di lavello che si acquista o che si possiede già, per dimensioni e stile, ed è indispensabile tenere conto che non necessariamente il rubinetto deve essere venduto in coppia con un particolare lavabo, e viceversa: a scegliere le combinazioni potete essere voi. I rubinetti da cucina possono essere: ....segue
IDRAULICA- IMPIANTI- RISTRUTTURA

mamoli rubinetterie

 

misure box cristallo

      prezzi  e dimensioni        

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    promozione  sanitari  design trendy   

 promo sanitari

 

 

 

 

 

 

promo sanitari
 

promo sanitari      

promo sanitari
 
 

  come è fatto il miscelatore idealstandard            Scegliere e conoscere la rubinetteria:  

monoforo, da incassare nel buco apposito del lavello
da parete, da inserire nel muro e da collegare direttamente all’attacco dell’acqua
Anche il rubinetto può essere dotato di tecnologie di ultima generazione e offrire comfort sempre più pratici.

Gli elementi del rubinetto
I rubinetti sono costituiti da tre elementi principali: il miscelatore il becco di erogazione, da cui fuoriesce l’acqua
il tubo collegato all’attacco per l’acqua (nel caso di rubinetti a parete, questi    saranno già collegati all’attacco per l’acqua) 

Il miscelatore
Il miscelatore è l’elemento del rubinetto che serve appunto a mescolare l’acqua fredda con quella calda, o a scegliere l’una o l’altra. L’impugnatura della manopola può essere zigrinata per consentire una presa più sicura durante l’apertura e la chiusura dell’acqua. Esso può essere azionato mediante: un comando
il rubinetto è dotato di un’unica manopola o di una leva per regolare il flusso e per miscelare; questa può essere disposta accanto, sopra o davanti al becco d’erogazione. Il movimento della manopola è garantito da una cartuccia a dischi ceramici e solitamente è molto fluido due comandi
il rubinetto è dotato di due manopole, una per l’acqua fredda e una per l’acqua calda, per l’erogazione e l’apertura del rubinetto avviene tramite un vitone ceramico che permette la rotazione della manopola di 90 o 180°. Spesso questi modelli si presentano esteticamente con impugnature dalle forme tradizionali, che ricordano i rubinetti del passato. 

Il becco di erogazione
Il becco di erogazione è la parte più visibile del rubinetto. La caratteristica principale del becco è quella di essere girevole. Inoltre il becco deve essere alto. Spesso il becco di erogazione è dotato di boccetta estraibile, con un tubo flessibile ed elastico che si allunga all’occorrenza, per far arrivare il getto più facilmente in ogni punto del lavandino.

I materiali dei rubinetti da cucina
Per scegliere il materiale o il rivestimento del rubinetto più adatti alle vostre esigenze, è bene tenere conto innanzitutto del materiale del lavello a cui il rubinetto andrà abbinato, e poi dello stile dei mobili della cucina. I materiali e i rivestimenti possibili sono:
acciaio ottone nichel finitura dorata finitura satinata finitura cromata 

Le forme di un rubinetto da cucina
Anche le forme del rubinetto possono essere diverse e possono adattarsi a tipi differenti di arredamento: dai modelli classici a quelli minimali e moderni, anche il rubinetto può dare un tocco di classe alla vostra cucina. La forma classica per quanto riguarda i rubinetti monoforo, è quella alta e arrotondata. Alcuni rubinetti hanno una curvatura molto profonda e formano una U rovesciata. Altri ancora formano una specie di C squadrata, in quanto la curvatura è più lieve. Infine alcuni modelli possono assumere forme articolate e stravaganti, come Adams di Palazzani Rubinetterie o Dames Anglaises di Nicolazzi.

Per quanto riguarda invece i rubinetti a parete le forme variano di poco, ma anche in questo caso se ne possono trovare di particolari, come Poker di Cisal Rubinetteria.

Caratteristiche aggiuntive di un rubinetto
Il rubinetto può essere dotato di alcuni dispositivi tecnologicamente avanzati, che aumentano praticità e risparmio:
limitatore della temperatura, per non sprecare acqua calda e consentire un notevole risparmio energetico
limitatore della portata d’acqua, per non sprecare acqua e impedire un dispendio inadeguato della stessa
silenziatore di flusso, per rendere silenzioso il getto d’acqua
alcuni rubinetti di ultima generazione, come il Miscelatore a scomparsa di Rubinetterie Teorema, possono essere reclinati in avanti e indietro di 90°, sparendo a livello della vasca del lavello, e possono essere dotati di una bocca di erogazione che gira completamente di 360° 

Lavelli e rubinetti per il bagno 
I lavelli e i rubinetti per il bagno non differiscono tecnicamente da quelli per la cucina, ma date le funzioni diverse che devono svolgere, possono avere forme, dimensioni e materiali completamente diversi. Gli elementi principali di un lavandino per il bagno sono:
una vasca
un buco per lo scarico
un buco per il rubinetto
una griglia per lo scolo dell’acqua (non indispensabile)


Spesso lavandino e rubinetto vengono venduti incassati in un mobile creato appositamente per il bagno, dotato anche di top, ante, scaffali e specchio. In alternativa si possono ovviamente installare lavandini e rubinetti freestanding, scegliendo in tutta libertà di abbinare lavandini e rubinetti diversi. Il rubinetto per il lavandino del bagno è costituito dagli stessi elementi del rubinetto da cucina. Solitamente però in bagno non ci sono forme alte e tanto curvate come in cucina ed è difficile trovare modelli di rubinetti a parete, sono quasi tutti monoforo. Anche il rubinetto del bagno è costituito da:


un tubo per il carico dell’acqua
il becco d’erogazione
il miscelatore, che può essere monocomando o con due comandi. 

I materiali di lavelli e rubinetti per il bagno
I lavelli per il bagno sono principalmente in ceramica, ma possiamo trovare anche altri materiali, di gusto contemporaneo, come per esempio il vetro o il vetroghiaccio, con rifiniture particolari come il Silver e con colori talvolta anche forti, come il blu, l’azzurro, l’arancione, il rosa: nel bagno con i colori si può osare. Per quanto riguarda i rubinetti invece, troviamo l’acciaio principalmente, rifinito anche in diversi modi: cromature, effetti ottone o effetti satinati sono i più diffusi.

Le forme di lavelli e rubinetti per il bagno
E’ proprio quando si parla di forme che incontriamo le differenze maggiori rispetto alla cucina. Per i bagni di piccole dimensioni, per quelli enormi con doppio lavandino, per stili e gusti diversissimi, possiamo trovare forme assolutamente irregolari, come blocchi cubici, semplici lastre inclinate, arance tagliate a metà, per quanto riguarda i lavandini, e possiamo trovare i rubinetti più improbabili, che servono per soddisfare le più differenti esigenze di design, dall’high-tech all’avveniristico, dal classico al postmoderno.

Lavabi per esterno
Spesso nelle case dotate di grandi balconi o di terrazzi o di giardini, nasce l’esigenza di possedere un lavandino anche all’esterno, soprattutto se è presente un barbecue e se si cucina spesso fuori, oppure se lo spazio esterno è riempito con molte piante da bagnare frequentemente. La differenze principali tra questi tipi di lavandini e quelli interni, stanno nei materiali e nell’estetica. I materiali più usati per i lavabi esterni sono:
graniglia
cemento levigato
pietra
che resistono più facilmente alle intemperie. Spesso negli spazi all’aperto si applicano delle vere e proprie fontanelle, pensate apposta per un’estetica da esterno.

Lavabi per lavanderia
I lavabi adatti all’angolo o al locale lavanderia sono di una classica forma rettangolare, molto ampi, in ceramica bianca, solitamente senza particolari rifiniture e spesso sono abbinati a rubinetti a parete. Tali lavabi però sono dotati di un ripiano inclinato sempre in ceramica, con venature in rilievo, per consentire di lavare meglio a mano panni e biancheria. Solitamente tali lavabi sono venduti provvisti di un ripiano mobile, per coprire la vasca quando non si usa e per poterla quindi utilizzare come piano d’appoggio aggiuntivo

 


 
collezioni Bisazza Home

Scegliere e conoscere le piastrelle

Materie prime-impasto
Gli impasti per la produzione di piastrelle sono miscele di diverse materie prime: argillose, che forniscono la plasticità necessaria alla successiva manipolazione delle piastrelle; quarzose, con funzione strutturale necessaria a limitare le variazioni dimensionali in essiccamento e cottura; feldspatiche, in grado di produrre una fase liquida di viscosità adeguata durante la cottura. L'impasto viene preparato secondo operazioni di macinazione, miscelazione-omogeneizzazione e regolazione del contenuto d'acqua.
Al termine di questa prima fase si possono ottenere due differenti tipi d'impasto: in polvere, con un contenuto d'acqua del 4-7%, adatto alla formatura per pressatura; in pasta, con un contenuto d'acqua del 15-20% per la formatura per estrusione.

Formatura-essiccamento
La maggior parte delle piastrelle italiane viene formata per pressatura, fase in cui l'impasto, nella forma di una polvere semisecca, viene compresso tra due superfici. Questa operazione conferisce al prodotto la forma desiderata e anche la giusta compattezza e resistenza. Cotto e clinker vengono prevalentemente formati per estrusione: la pasta delle materie prime viene sagomata nella forma di un nastro continuo opportunamente tagliato in seguito. Successivamente, tramite l'impiego di essiccatoi rapidi ad aria calda, viene eliminata l'acqua di impasto dal prodotto. La delicatezza dell'operazione necessita di un rigoroso controllo, al fine di prevenire fenomeni dannosi.

Smalti e smaltatura
Gli smalti sono miscele di diversi minerali e composti macinati in acqua che vengono applicati sulla superficie delle piastrelle e portati a fusione. Durante il raffreddamento, lo strato fuso si solidifica, formando un vetro che conferisce alle piastrelle particolari caratteristiche estetiche (lucentezza, colore) e tecniche (impermeabilità, durezza).

Cottura-scelta
La cottura delle piastrelle viene realizzata in forni continui su rulli, nei quali vengono raggiunte temperature elevate (da 900°C a oltre 1250°C). Lungo il percorso all'interno del forno le piastrelle vengono dapprima riscaldate fino alla temperatura massima di cottura e, dopo una definita permanenza a tale temperatura, progressivamente raffreddate. Nella cottura il prodotto subisce reazioni e trasformazioni chimico-fisiche necessarie a ottenere una struttura meccanicamente resistente.
L'ultima fase del processo produttivo è la scelta, la quale ha tre obiettivi: l'eliminazione dei pezzi difettosi, la suddivisione in prima e seconda scelta e il raggruppamento in lotti omogenei per tono e calibro.
fonte: italiatitles.com

 

 

 

il Geometra Durante
Sede    
indirizzo postale:
Via Pinerolo-Susa,37 10090 Sangano To - Italy 
011837874 / 0119094629 
Posta elettronica:
Informazioni generali: info@mister-renove.it
Supporto Tecnico: preventivi@mister-renove.it
Area Lombardia  335276489

 

contattaci senza impegno
dove siamo a torino
dove siamo a bergamo

 

 

   Home             Clienti              Dicono di noi           Dove siamo         

 

 

 

 

 

 

Renove & Co. e Mister Renove sono marchi  della Unimec sas  Torino P.iva 05816980014 Copyright Unimec sas Torino Italy  All Right reserved

tutti i marchi e le immagini impiegate sono a mero titolo illustrativo e di proprietà dei rispettivi aventi diritto